Rooting dell’Htc Hero ?

28 01 2010

Bhè dopo una settimana di intenso utilizzo della mia bestiolina bianca (vedi: nuovo gioiellino in casa Htc Hero ), mi sta venendo la voglia di RUTTARLO (no, non si tratta di disturbi della digestione) cioè avere accesso di amministratore per potermici divertire un pò….

Google Search HTC ROOT

Ma come si diventa root su questo dispositivo ?
Una guida che sembra ben fatta (non ho testato il procedimento) la si può trovare qui .
Purtroppo nella guida si parla solo di Windows ma penso che con le dovute modifiche si possa utilizzare lo stesso ugualmente con Linux ed altri sistemi.

Perchè diventare root su Android ?
Non potrei rispondere in maniera migliore di come descritto nella pagina http://android-dls.com/wiki/index.php?title=Why_Root

Bene: la guida e le motivazioni ci sono. Adesso basta solo trovare un pò di tempo libero e smanettare con l’eroe.

Stay Tuned,  Woznihack

P.S.: nel frattempo per coloro che sono interessati, consiglio di dare un’occhiata qui

Share





Come è fatto il sistema Android ?

22 01 2010

Vi siete mai chiesti come sono organizzati i sistemi operativi dei devices mobili ?
E come fanno a comunicare tra loro le applicazioni?
Come sono gerarchicamente disposti i vari applicativi ?

Ecco qua il video che potrà chiarire tutti i vostri dubbi a riguardo sul sistema Android:

Interessante vero ? Ghgh.. a me sta salendo la voglia di provare a fare qualcosina per questo sistema… sembra davvero una cosa divertente …. (per i non programmatori: lasciate stare le manie perverse di questo povero ragazzo)

Share





HTC Hero Android: update diretto da 1.6 a 2.1 ?

22 01 2010

In giro per la rete ( http://www.puntocellulare.it/notizie/19050/1/HTC-Hero-Android-2.1-aggiornamento.html , http://www.pianetacellulare.it/post/Android/10479_HTC-Hero-aggiornamento-ad-Android-21-a-Febbraio.php, http://www.mobileblog.it/post/10211/htc-hero-con-android-21 ) corre voce che ben presto noi felici possessori della versione europea dell’HTC Hero, vedremo un aggiornamento del firmware Androida alla versione 1.6 direttamente alla versione 2.1 (niente po pò di meno che la release installata sul NexusOne).

Mentre aspettiamo la notizia ufficiale, ecco alcune chicche che sono disponibili sin dal 2.0:

Share





Nuovo gioiellino in casa: HTC Hero ( Android 1.6)

21 01 2010

Bhè se fino alla settimana scorsa il mio motto era “il cellulare deve servire solo per telefonare e mandare sms”, adesso sono stato costretto a mantenere la mia solenne promessa di comprare un cellulare nuovo solo ed esclusivamente nel caso in cui ci siano grossissime innovazioni in arrivo.
Le grossissime innovazioni che mi hanno costretto a cestinare definitivamente il mio Nokia i1110 (di cui ne vado assolutamente fiero, un cellulare che “ha fatto la guerra” e di cui non ho mai avuto da lamentarmi) per far spazio in tasca ad un super mega mitico fantastico fantasmagorico Htc Hero.
Da ora in poi mi riferirò ad esso dicendo “il mio Eroe”.

la confezione

Dopo aver atteso 5 fatidici giorni che il pacco arrivasse (l’ho comprato su un’asta eBay da un venditore svizzero) e dopo aver tirato giù santoni per incitare la dogana a velocizzare i tempi di gestione, il mio Eroe è arrivato finalmente da me facendomi anche un’ulteriore sorpresa: era ancora VERGINE (pensavo di aver acquistato un usato ed invece sijori e sjore, era SIGGILLATO).
Bhè se prima mi sono pentito di aver speso 280€ di cellulare + 40€ di spedizione + 37€ di dogana (ebbene si, un furto vero e proprio) pensando di aver tra le mani un usato, adesso sono più che soddisfatto di aver pagato circa 140€ in meno rispetto al suo prezzo in Italia.

ecco il salto generazionale

All’interno della confezione (molto “slim” direi) c’erano il cellulare appunto, cuffiette (con gommini, pinzetta e controllo remoto del player multimediale), scheda SD, cavo USB e caricatore da muro. Direi che non manca assolutamente nulla per poter sfruttare tutte le potenzialità dell’Eroe.

Prima accensione:
dopo la carinissima animazione del Droid, dopo circa 2 minuti l’interfaccia mostra dei passaggi per configurare le impostazioni base del cellulare e mostra anche dei brevi tutorial per imparare ad utilizzare il display touchscreen.

Fine della configurazione, benvenuti nel mondo degli eroi:
alla prima comparsa della schermata principale dell’interfaccia Sense (sviluppata per Hero da HTC) e dopo essersi connessi automaticamente alla WiFi di casa, la goduria aumenta tocco dopo tocco…

Widgets e finestre multiple:
inutile dire che l’interfaccia delle finestre di Sense è di una comodità allucinante: basta scorrere il dito da un estremo all’altro del monitor che cambiamo finestra e ci troviamo davanti tanti utilissimi comodissimi widgets (tra cui il meteo aggiornato col GPS, Twitter, Facebook e Gmail) e bastano pochissimi tocchi sul display per aggiungere/rimuovere/spostare i widget sullo schermo come più ci piace.

Hero + accessori

Social Networks:
la scelta da parte di HTC di includere in Sense già le interfacce per accedere a Tweeter e Facebook costituisce uno dei cavalli di battaglia di questo cellulare .. l’integrazione con i nostri account sui social network più usati (Facebook e Twitter tra l’altro ma anche Flickr) è immediata e ad esempio, si possono collegare i contatti della rubrica direttamente al loro account Facebook ed una volta collegato un contatto, l’Eroe provvederà in automatico aggiornare il suo statement, la sua foto ed i suoi album.

Gps & Maps:
una delle cose più entusiasmanti di questo device, è l’integrazione perfetta del GPS con Google Maps ( è richiesta quindi una connessione alla rete Internet). Tra le icone presenti all’avvio, ce n’è una che cerca su Maps la nostra posizione GPS e ci mostra la relativa mappa con il pallino direttamente sulla nostra posizione.
E’ ovvio che quest’integrazione è utilissima per mille scopi diversi tra cui il navigatore che Google ha messo a punto per Android (disponibile solo in USA attualmente).
Ad esempio è interessantissima un’applicazione che si chiama CardioTrainer e che serve per tenere traccia sulla mappa dei nostri allenamenti outdoor ed al termine della sessione d’allentamento, è in grado di restituirci tantissime informazioni ad essa relative.
Oppure ancora l’applicazione che serve a localizzare il telefonino nel caso in cui lo perdiamo o ci viene rubato.

Spero di esser stato abbastanza esaustivo nel descrivere sommariamente cosa è questo dispositivo e cosa è in grado di fare. Ho naturalmente saltato la parte relativa al sistema Android nello specifico ma Googlando un pò, potete trovare tantissime informazioni e acculturirvi sull’argomento.

Ah dimenticavo: perfavore non chiamatelo gPhone … sembra molto riduttivo assegnarli un nome ricorda il nome di quel cellulare che con l’HTC Hero ha ben poco da spartire (soprattutto per il sistema operativo).


Share





Forse forse un Dell Studio 15 non guasterebbe …

17 05 2009

Eccomi qui dinuovo senza pc dopo soli 2 giorni che il mio è tornato dall’assistenza….. niente da fare tentativo di riparazione riuscito ma il pc si è ri-rotto dopo 2 giorni (le alte temperature del core, hanno fatto staccare le saldature che hanno fatto in assistenza).

Sul sito dell sono in promozione gli studio 15 ed è possibile pagarli quanto gli inspiron avendo indubbiamente prestazioni migliori. Le principali differenze a favore dello studio15 (scegliendo una configurazione di entrambi allo stesso prezzo, con gli sconti ovviamente) sono:
- matrice retroilluminata a LED;
- scheda grafica da 256mb (0 512mb con 50 euri in più);
- cover colore blu satinato;
- scheda wifi Intel mini WIFI LINK;
- peso leggermente inferiore;

Cosa ne pensate ? Qualche esperienza con gli Studio 15 ?





Notebook nuovo ? Che ne dite di un Inspiron 15 ?

25 04 2009

Oramai l’assistenza HP non risponde più alle mie mail e mi sto rassegnando nel dover ripare il pc di tasca mia o comprarne un altro.

La riparazione va a buon fine in 6 casi su 10 e o volere o volare cmq costa circa 80 euro (anche nel caso non vada a buon fine) mentre un notebook nuovo,  di fascia media, si aggira sui 500/600 euro.

Di sicuro se sarò costretto a comprare un nuovo notebook, eviterò tutte ste marche del cazzo come HP, Compaq, Toshiba, ecc ecc dato che forniscono un’assistenza a dir poco penosa ….


… Oggi stavo girovagando sull’ecommerce di Dell e ho visto un portatile molto carino e anche relativamente economico.
Si tratta dell’Inspiron 15 (Codice E-Value : ITDHSONL-N0454503), che di default ha :
-
Processore Intel® Pentium® Dual-core T4200 (2,0 GHz, cache da 1 MB, 800 MHz)
-
Display 15,6″ TFT widescreen WXGA WLED (1.366 x 768) con TrueLife™
-
Intel Integrated GMA 4500MHD
-
Memoria SDRAM DDR2 a doppio canale da 3.072 MB [1 x 2.048 + 1 x 1.024], 800 MHz
e costa (in promozione) 479 €

Che ne pensate ? Qualcuno ha avuto esperienze con Dell e con gli Inspiron ?
Qualcuno sa se è possibile avere un ulteriore sconto facendosi rimuovere Vista ?






Hp Pavilion Serie dv6000 e i loro difetti

17 04 2009

Ebbene si, dopo tempo è successo anche al mio portatile!
Anche il mio piccolo Pavy Dv6146 ha ceduto al difetto di fabbrica sulla scheda madre che coinvolge numerosi modelli della serie dv6xxx e non solo.

Se per tre anni circa ho condiviso con lui i migliori momenti della mia navigazione solitaria nel web, lavoro, studio adesso gli unici segni di vita che mi da,  sono un beep lungo e due brevi all’avvio.

Ma cosa sarà mai ? Un problema BIOS di quelli che mi son capitati tantissime volte……diciamo a bizzeffe durante il periodo in cui mi occupavo di assistenza tecnica! …..
…. purtroppo non è così…. quei tre beep molesti significano che anche il mio pavy è caduto nella trappola del “nvidia fault” cioè un fastidioso guasto dovuto ad un difetto di fabbrica delle schede madri dei notebook della stessa serie del mio.

Dopo numerose ricerche in rete, ho capito che il problema è molto diffuso e c’è sempre più gente a cui si presenta. Per cercare di “tappare i buchi” la HP ha messo sul sito una lista di codici seriali di pc per cui vale la “riparazione gratuita” ma guardacaso, nella lista sono presenti i codici seriali subito precedenti e subito consecutivi rispetto  a quello che c’è dietro la scocca del mio pc.
Mentre poi ieri ero alla ricerca di promozioni sui notebook (dato che me ne serve uno urgentemente), sono incappato su un sito di assistenza pc sul quale dicono che con una probabilità di 6/10 (ed alla “modica” cifra di circa 70 euro), usando un macchinario (detto da un loro tecnico) che costa circa 9500$, sono in grado di risolvere il mio problema.

Cosa diavolo posso fare ora ? Meglio provare a spendere sti 70 euro e vedere se funge o optare direttamente per un nuovo notebook ?

A parte gli scherzi ho seria intenzione di andare, con in una mano il notebook e nell’altra una mazza da baseball, alla sede italiana di hp (a Cernusco) e “lamentarmi” di persona del fatto che, essendo un problema di fabbrica, mi spetterebbe la riparazione gratuita del pc.

Si accettano suggerimenti. Voi cosa mi consigliate ?







Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.